Come fare a

COLTIVARE UN PICCOLO FRUTTETO E RIGENERARE IL SUOLO

COSA DEVI SAPERE

In natura pochissimi centimetri di suolo fertile possono richiedere fino a 500 anni per generarsi, con pratiche agricole virtuose puoi velocizzare questo processo semplicemente imitando la foresta.

COSA TI SERVE

  • Una porzione di terreno: 1 metro quadro o multipli
  • Una forca foraterra o una grelinette
  • Un rastrello
  • Una pala
  • Compost maturo autoprodotto o recuperato da un contadino o da un’azienda che
    produce terricci e ammendanti di cui ti fidi
  • Del telo nero
  • Cippato bene asciutto, paglia o altra paciamatura naturale
  • Pazienza e voglia di sporcarti le mani

COSA FARE

  1. Scegli dove. Meglio un terreno esposto a SUD, SUD-EST o SUD-OVEST, protetto da dal vento.
  2. Estirpa le erbe infestanti.
  3. Lavora il suolo arieggiandolo in profondità, senza rigirarne le zolle.
  4. Arricchisci con compost maturo e aggiungi BIOTRON S by CIFO che favorirà la radicazione.
  5. Lascia riposare il terreno per qualche tempo, coprilo con un telo nero in modo che i residui di radici di infestanti muoiano definitivamente senza dover intervenire con prodotti chimici.
  6. Rilavora il terreno e prepara le buche per le piante, aggiungi compost, ideale sarebbe lasciare queste buche alle intemperie per alcune settimane, ma se la voglia di piantare è ormai incontenibile aggiungi delle micorrize che favoriranno un mutuo supporto simbiotico tra radici e funghi benefici e procedi con il trapianto.
  7. Per un suolo che si rigenera ricopri gli spazi di terreno tra le piante con cippato bene asciutto, paglia o altra paciamatura naturale limiterà il ritorno infestanti e rilascerà materia organica che col tempo aumenterà la fertilità del tuo metro quadro e la sua capacità di trattenere acqua e CO2.

SAPEVI CHE

Quello che coltiviamo è davvero nutriente solo se il suolo in cui cresce è ricco di macro e micro nutrienti di cui anche il nostro organismo ha bisogno per mantenersi sano. Per far viaggiare tra le radici delle nostre piante questi nutrienti serve una rete, uguale alla rete che permette lo scambio di informazioni. Le reti sotterranee che si creano tra piante, funghi e microorganismi sono fondamentali per la nostra sopravvivenza prova a contribuire al suo sviluppo mentre coltivi la tua passione per il verde.